La crisi globale? Il fallimento dell'Alitalia? Tutta colpa di Satana, ovvio! E poteva mai essere il contrario? Giammai! Anche perchè ad assicurarcelo è nientepopodimeno che Gabriele Amorth, il più grande esorcista della storia" (così lo definì un noto sito cattolico, di cui ora come ora mi sfugge il nome...)!

Seriamente parlando, scusatemi, ma non ho la forza di commentare questo genere di cose: inizio già a sentirmi leggermente "indemoniato"... Leggetevelo e commentatevelo da voi: è quantomeno un diversivo.

Al contempo, il" demonologo" Renzo Lavatori, dall'alto della sua esperienza di "verità", afferma che dentro i pacchi di "Affari tuoi" ci sia il demonio. "«Satana si nasconde subdolamente in certi spettacoli e giochi televisivi, per esempio in quello dei pacchi di Affari Tuoi e assai spesso nella pubblicità». Secondo il demonologo «Il pacco è satanico anche perché incita il concorrente a credenze, spesso alla superstizione e a credere che il denaro non si guadagna col sudore della propria fronte»".

Pronta la replica di Giusti: "Ho il massimo rispetto per le opinioni altrui, ma - insiste Max Giusti dalle stesse colonne - solo la parola demonologo mi fa paura. Io ho timor panico del Demonio, preferisco la luce alle tenebre, sono cattolico, quindi amo la verità" (da TgCom 08-01-09). Io invece direi al buon Giusti, a proposito di "verità" cattolica, che non dovrebbe terrorizzarsi così tanto, dacchè la chiesa di "pacchi" se ne intende parecchio, in tutti i sensi...

Giorno 16 gennaio, sul Resto Online leggo un articolo nel quale si parla di una strana "sparizione" di danaro... Ma leggete pure da voi:

Erano spariti qualche anno fa dalle casse della Delegazione pontificia di Loreto, all’epoca guidata dell’arcivescovo Gianni Danzi, morto nell’ottobre 2007. I nove milioni di euro sarebbero stati ritrovati in un fondo di investimento nel paradiso fiscale delle Isole Cayman. La notizia è stata accolta da un "no comment" della Santa Casa, che del resto non ha mai confermato ufficialmente nemmeno la sparizione della somma. Secondo la ricostruzione del quotidiano, monsignor Danzi aveva concordato l’investimento con un misterioso consulente finanziario. Dai conti della Banca delle Marche, della Carilo e del Credito Cooperativo il denaro nella disponibilità della Delegazione era stato quindi spostato su Unicredit e la sezione milanese di Unicredit Banca d'Impresa. Poi dei 9 milioni si erano perse le tracce: i soldi sarebbero transitati in Svizzera, e, dopo un passaggio in Brasile, approdati alle Cayman. Mesi addietro il caso è finito sul tavolo della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, che con la collaborazione dello Ior avrebbe individuato il fondo di investimento ai Caraibi. Recuperando il "tesoretto" quasi per intero, salvo 100-150 mila euro di commissioni.

Non vedrei perchè mai tanta incertezza: si fosse trattato di Lourdes, avrei capito; ma siccome si tratta di Loreto, è più probabile che i soldi si siano trasferiti in volo da soli alle Cayman, come la casa della Madonna da Nazareth.
Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione senza previo accordo con l'Autore è proibita.